Chi sono

italiani a madeira_chi siamoHo sempre saputo di avere un po’ la sindrome di Bridget Jones, altrimenti non si spiegherebbe come mai mi metta a dieta ogni lunedì e mi incanti in improbabili quanto innumerevoli film mentali. Quello che mi salva è un fidanzato molto presente, con il quale non solo convivo ma addirittura lavoro, un diving center da mandare avanti nella buona e nella cattiva sorte (volevo dire stagione), e la consapevolezza che, in fondo, la vita è bella grazie al camembert, e che tutto sommato la dieta può cominciare dal prossimo lunedì!

 

Thai in marina

Dopo alcuni anni di vagabondaggi per i sette mari, sono atterrata a Madeira a maggio del 2014, sempre alla ricerca del “posto perfetto” dove mettere radici. Il 3 febbraio 2015 è approdata sull’isola anche la mia nemesi e compagna di avventure: Thai, esemplare di labrador color miele che è entrata nella mia vita qualche giorno prima di Natale, corredata da fiocco rosso e lacrime di benvenuto. Le sue passioni sono le mele, schiacciare pisolini in posizioni assurde ed aspirare qualunque cosa trovi sul suo percorso. I suoi soprannomi sono: Barbagianni, Mucillagine, Sardina (per via dell’alito pescioso – e sì che mangia costosissime crocchette a base di pollo, mica caviale), Giraffa (quando mangia i fili d’erba) e Frango (pollo in portoghese).

In questo blog, oltre a tenere aggiornati amici e parenti con le mie novità quotidiane, vorrei raccogliere informazioni e consigli utili per chiunque decida di eleggere a propria dimora l’isola del legno. Possibilmente senza ripetere gli errori che ho fatto io. Ma anche per chiunque decida di visitarla e di scoprire i suoi segreti nella maniera “classica”, cioè durante le ferie. Infine, perché no, spero di entrare in contatto con gli altri expats italiani che sicuramente ci sono, sull’isola, nascosti da qualche parte (perché finora non ne ho incontrato manco mezzo), per condividere esperienze e suggerimenti.

Cinque cose in più da sapere su Madeira:

#1 A Madeira c’è sempre il sole. E la pioggia. Preferibilmente nello stesso momento. Probabilmente, con uno o due arcobaleni nel mezzo. Ma se anche così non fosse, vi basterà percorrere qualche chilometro in una direzione o nell’altra per trovare il clima desiderato. Potere dei venti oceanici…

#2 I portoghesi non sanno guidare. O meglio, si fanno gli affari propri fregandosene degli altri automobilisti. Non è raro trovarsi impantanati in ingorghi di dimensioni epiche generati da una macchina parcheggiata in maniera improponibile. Per contro, il rispetto per i pedoni in attraversamento raggiunge livelli mai visti prima.

#3 Gli scarafaggi regnano sovrani. E questa, per una scarafaggiofobica come me, è un’autentica tragedia. Credo che sia per colpa del clima mite e temperato, che a quanto pare è una manna per questi insetti disgustosi. Girano leggende metropolitane su come non si debba assolutamente schiacciare uno scarafaggio, per evitare di sprizzare ovunque milioni di uova pronte a schiudere una nuova generazione di mostri. Altro che Alien!

#4 I pinoli costano una fortuna. Giuro. Roba che un piatto di pasta al pesto vale quanto un anello di Tiffany. Anche il latte fresco non scherza. Sarà per la penuria di mucche, che faticano ad arrampicarsi sulle montagne stile stambecchi. Meglio rassegnarsi a quello UHT. Infine, portatevi un cavatappi dall’Italia. Sarà senza dubbio più utile e resistente di quelli trovabili in loco.

#5 A Madeira ci si innamora. Di quest’isola selvaggia e lussureggiante, dei suoi fiori variopinti, delle sue scogliere mozzafiato, dei suoi angoli suggestivi e della sua popolazione ospitale.

16 pensieri su “Chi sono

  1. ipasticciditerry says:

    Che peccato …. siamo arrivati sull’isola praticamente in contemporanea e non ci siamo conosciuti! Anche noi siamo arrivati a maggio del 2014 ma ce ne siamo già tornati a casa. Impossibile fare businnes a Madeira. Vi auguro tutto il bene del mondo. Tra i tuoi punti ne manca uno, per me essenziale:
    – il madeirense tipo è povero, spende poco ed è pure tirchio!!

    Buona fortuna ragazzi, tanti tanti in bocca al lupo

    • italianiamadeira says:

      Ciao Terry! è davvero un peccato che non ci siamo incontrate, sarei venuta volentieri ad assaporare qualche piatto italiano nel tuo locale! Grazie per gli auguri, la fortuna aiuta sempre! Certo aprire la propria attività non è mai facile, ma per ora le cose a noi vanno bene! Se mai ripassassi da queste parti fammi un fischio! :)

  2. BrunoYolo says:

    Ciao, compliementi davvero per il blog. Sono stato una settimana a Madeira, quasi per gioco, con la mia futura moglie e ce ne siamo innamorati. Confermi che è davvero un bel posto?

    Avrei una cortesia da chiederti, in merito alle abitudini di Madeira. Posso chiederti qui o mi scrivi un recapito mail per contattarti in privato?

    Grazie

  3. Mirko says:

    Ciao,
    sono Mirko, possi chiederti la mail?
    Vorrei passare qualche giorno a Madeira ma avrei bisogno di qualche consiglio se puoi..
    Grazie

  4. Gianni C. says:

    Eppure di italiani a Madeira non siamo pochi … anzi! Come mai dici di non averne incontrato manco mezzo? Se ti va, contattaci. Ti do il mio numero personale: 962516070 (Gianni)

    • italianiamadeira says:

      Grazie Gianni! Ma non è che qualche volta ci siamo già incontrati? Tipo… al consolato italiano? O in aeroporto? In effetti qualche altro connazionale ho cominciato ad incontrarlo, merito del blog (?) ma non solo. E comunque, non è che in compagnia dei portoghesi si stia male! 😉 Appena si calma l’afflusso estivo di turisti ci andiamo a bere una poncha insieme? :)

  5. Ylenia says:

    Che blog fantastico :) bello bello davvero :) non sono mai stata a Madeira, ma adoro i posti un po’ selvaggi, credo potrei anche innamorarmene :) ti faccio una domanda particolare (pardon): quanto costa acquistare del terreno a Madeira? ti spiego io amo gli animali, e mi piacerebbe avere con me i miei cavalli e vorrei anche aprire un piccolo allevamento di alpaca (al di là che devo ancora informarmi sulla fattibilità economica della cosa). Ed essendo un’isola non proprio enorme, magari ci sono più difficoltà che in altri posti ecco… grazie per il tuo tempo :)

    • italianiamadeira says:

      Ciao Ilenia, grazie mille per i complimenti! Credo anch’io che Madeira potrebbe essere una buona destinazione per te! Onestamente la tua domanda mi mette proprio in crisi! :) Facciamo che mi scrivi in privato così approfondiamo la questione e magari riesco a darti qualche spunto, o a metterti in contatto con qualcuno che ne sa più di me? Grazie intanto per essere passata sul blog, ed in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri! :)

  6. mario says:

    ciao simpatica e sorridente, penso che tra i o 2 mesi verrò a visitare madeira anche nell’ipotesi di un successivo trasferimento in quanto pensionato e volevo le stesse informazioni di sergio e in più valutazioni del costo dell’affitto di una casa media. baci e abbracci mario

  7. Iole says:

    CIAO SONO IOLE DI MODENA, HO SEGUITO IL TUO BLOG CON INTERESSE.
    HO PROGRAMMATO UN VIAGGIO A MADEIRA DAL 3 AL 9 MARZO E STO CERCANDO PERSONE DA POTER INCONTRARE E CHIEDERE OPINIONI. MI PIACEREBBE MOLTO POTERMI TRASFERIRE, PERCHE’ COME MOLTI ALTRI MIEI CONTERRANEI SONO SATURA E FRUSTATA DA QUESTA REALTA’ SOCIALE ITALIANA, OGNI GIORNO PIU’ DEPRIMENTE E DESTABILIZZANTE.
    SE PUOI CONSIGLIARMI TU, PUOI CONTATTARMI VIA EMAIL E TE NE SAREI MOLTO GRATA.
    GRAZIE,
    IOLE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>