cosa fare a madeira quando piove_italiani a madeira

Cosa fare a Madeira quando piove

Cinque soluzioni per sfuggire alla pioggia, che negli ultimi giorni sta cadendo copiosa su Madeira (ebbene sì: l’inverno è arrivato anche da queste parti!) senza rinunciare ai piaceri della vacanza.

Premessa: se siete dotati di automobile, sarà difficile a Madeira trovarvi bloccati dalla pioggia. Come ho già accennato, il clima ventoso dell’Atlantico fa sì che l’isola sia (quasi) sempre circondata da sole, pioggia, nuvole ed arcobaleni (al plurale, proprio così!). Detto ciò, può sempre capitarvi di ritrovarvi a Madeira in una di quelle rarissime giornate in cui il cielo è costituito da una distesa apparentemente interminabile di nubi.

Che fare allora?

Scartata l’opzione “mattinata a letto con colazione napoleonica” (che a parer mio ha sempre il suo fascino), non mancano le alternative per tutti i gusti, dal culturale all’ozioso.

Visitare un museo.

Un classico. La prima cosa che viene in mente di fare se bloccati dal maltempo in qualche località turistica.

Funchal offre un’ampia gamma di alternative, dal Museo di Storia Naturale al Museo di Cristiano Ronaldo, passando per quello di Arte Sacra e quello dell’Elettricità (vedi TripAdvisor per recensioni ed informazioni pratiche). Se però siete in vena di saltare su un autobus, oppure mettervi al volante, potreste raggiungere Caniçal e visitare il famoso Museo da Baleia, incentrato non solo sulla biologia e distribuzione delle varie specie di cetacei che popolano le acque dell’arcipelago, ma anche sulla recente storia di pesca e caccia alle balene, praticata dagli abitanti del villaggio fino agli anni Ottanta. Una piccola chicca: se ci capitate il terzo sabato di ogni mese, dalle 10:30 alle 14:00 potrete usufruire del 50% di sconto sul prezzo del biglietto.

fig6

Praticare uno sport insolito.

Pochi sanno che esiste a Madeira, esattamente sotto la colossale struttura dell’aeroporto, un ampio centro sportivo dove è possibile trascorrere alcune ore di attività fisica a prezzi irrisori. Dai campi di tennis a quelli di calcetto, dalle lezioni di aerobica a quelle di karate, non mancano gli sport più classici. Ma, se siete in vena, potreste anche ritrovarvi a praticare qualcosa di insolito: per esempio, perché non rimbalzare sui muri insieme alla pallina nel corso di un match di squash? (questa è la fine che faccio sempre io quando mi diletto in questo sport, ndr) Oppure, per restare con una racchetta in mano, perché non scoprire cos’è il padel?  O ancora, seguire una lezione di capoeira oppure scalare la parete artificiale a disposizione di arrampicatori – atletici o meno?

Ed ecco, alla vostra sinistra, un esempio di arrampicatrice decisamente non atletica...

Ed ecco, alla vostra sinistra, un esempio di arrampicatrice decisamente NON atletica…

Visitare le grotte di São Vicente.

Se, nonostante il maltempo, non avete voglia di passare la giornata al chiuso (ma nemmeno di prendervi l’acqua), Madeira offre un’alternativa anche a voi: basta recarsi a São Vicente e visitarne le famose grotte laviche. Vi aspetta un viaggio al centro della terra, tra cunicoli sotterranei e tunnel scavati nel cuore delle montagne, fra pozze di acqua cristallina e vulcani che eruttano fuoco. La guida, purtroppo, non è ancora disponibile in italiano, ma la visita è comunque da non perdere.

Godersi un tour da Blandy’s.

Eccovi un altro suggerimento, questa volta di stampo alcolico. Impossibile sbarcare a Madeira e resistere alla sua più dolce ed antica tentazione, il famoso vinho da Madeira: ed allora perché non scoprirne anche i più nascosti segreti? La bicentenaria Blandy offre diversi tour guidati, nel cuore di Funchal, alla scoperta e degustazione dei suoi prodotti. Immersi in un’atmosfera calda ed accogliente, le guide (ancora una volta, purtroppo, non in lingua italiana) vi illumineranno sulla storia e le caratteristiche di questo vino dal sapore così ricco, per poi accompagnarvi in una degustazione che, se affrontata alla giusta ora del giorno (per esempio subito prima di pranzo), vi lascerà con le gambe indebolite al punto giusto!

DSC_0171_2

Rilassarsi e farsi coccolare.

Numerosi sono gli alberghi dell’isola, soprattutto fra i più lussuosi, le cui Spa offrono programmi e trattamenti per tutti i gusti. L’Hotel Vidamar, per esempio, offre trattamenti e bagni di talassoterapia a partire da 25€. L’hotel Melia Madeira Mare offre, tra gli altri, il massaggio anti stress Malo Sensation, un massaggio sensoriale con erbe aromatiche e spezie. Ma è soprattutto l’Hotel The Vine, in pieno centro di Funchal, che offre a mio parere i trattamenti più simpatici e gustosi.. a base di vinho da Madeira! Per esempio, il Madeira Wine Massage (75€) o il Red Wine Bath (65€). Esistono anche trattamenti per coppie, e trattamenti personalizzati. Io, per esempio, volevo regalarmi una giornata all’insegna del relax per il mio compleanno, a cui purtroppo ho dovuto rinunciare causa impegni lavorativi.. ma la voglia è rimasta!

slide-04

Naturalmente, queste sono solo alcune delle idee e delle possibilità che ho sperimentato in passato per vincere il tedio di una giornata piovosa. Rimango sempre alla ricerca di nuovi spunti e suggerimenti, da mettere in pratica prima che torni la primavera!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>