trasferirsi a madeira_italiani a madeira

5 consigli per trasferirsi a Madeira

Visto che in tanti mi scrivete chiedendo informazioni su un possibile trasferimento a Madeira, tanto vale andare subito al sodo! Ecco qui¬†cinque consigli spassionati, cinque cose che – se le avessi sapute due anni fa! – mi avrebbero cambiato la vita! (o forse no, ma di sicuro avrebbero aiutato! ūüėČ )

#1 Venite a visitare l’isola.

Sembra banale e scontato, lo so. Ma la verit√† √® che Madeira,¬†abbastanza¬†isolata sia geograficamente che politicamente, √® una sorta di mondo a parte.¬†E non sempre √® amore a prima vista. Per me non lo √® stato. (Ho trascorso le dodici ore precedenti alla partenza alternandomi tra lacrime isteriche e pensieri a dir poco pessimisti.) Per cui il mio consiglio √®: venite a Madeira, noleggiate una macchina, ed esplorate l’isola senza smettere di domandarvi: “Sarei felice di vivere qui? Mi piacciono la gente, l’architettura, il clima, i paesaggi? Che tipo di lavoro potrei svolgere?” Se avete gi√† le risposte a queste domande, potreste anche utilizzare il vostro tempo¬†informandovi sui risvolti pratici del vostro trasferimento¬†(necessit√† burocratiche, la ricerca di una casa, prendere contatti utili…). E male che vada,¬†tornerete in Italia con una splendida vacanza alle spalle!

#2 Studiate le lingue straniere.

A partire dal portoghese, mi pare ovvio, ma non solo!¬†A Madeira si parla anche inglese, francese, tedesco… Non solo perch√© molti stranieri risiedono sull’isola e centinaia di migliaia di turisti la visitano ogni anno, ma anche perch√© il cinema √® in lingua originale, il francese √® studiato nelle scuole insieme all’inglese, ed in generale – diciamocelo – i Madeirensi sono pi√Ļ poliglotti di noi. Una cosa, comunque, deve essere chiara: di Italiani, da queste parti, ce n’√® pochi, per cui¬†non sperate di arrangiarvi in qualche modo “attaccando una S in fondo alle parole”¬†(quello vale per lo spagnolo! :) ), soprattutto se avete intenzione di entrare nel mondo del lavoro portoghese.

#3 Fate un serio bilancio delle vostre competenze professionali, e di come queste potrebbero essere inserite nel panorama lavorativo madeirense.

L’offerta √® abbastanza ampia, ma tenete sempre in conto delle difficolt√† maggiori (rispetto ad un nativo dell’isola) a cui andrete in contro nella ricerca di un impiego come dipendenti. Il settore pi√Ļ favorevole in cui cercare un lavoro √® sicuramente quello turistico, non solo per l’ampio sviluppo all’interno dell’economia dell’isola, ma anche perch√© il fatto di essere stranieri potrebbe essere un grande vantaggio. Se invece avete le disponibilit√† economiche, l’entusiasmo e le capacit√† per aprire una vostra attivit√†, fatelo! A Madeira, in quanto appunto “mondo isolato”, sono numerosi i servizi che magari in Italia vengono dati per scontati, ma che qui mancano. Qualche idea? Se amate gli animali, aprite un albergo canino dove lasciare i nostri amici quattrozampe durante le vacanze (io sarei gi√† una cliente affezionata!). Avviate una ditta di import di pinoli, che qui costano come il platino. Noleggiate gommoni e piccole imbarcazioni da diporto ai turisti, d’estate. Ma per carit√†, lasciate perdere la pizzeria italiana. Uno, perch√© i ristoranti, le “pizzarie” e le “gelatarie” di origine italiana – vera o presunta tale – gi√† abbondano. E due, perch√© non √® detto che il vero gusto italiano abbia successo anche a Madeira. Per dire, qui la pizza piace con pollo, rag√Ļ o mais. Tentare di imporre a madeirensi e turisti angloteutonici l’autentica pizza italiana, sarebbe probabilmente tempo sprecato.

#4 Valutate molto attentamente se sia il caso o meno di portare la vostra automobile a Madeira.

Le vetture, in Portogallo, sono soggette ad una¬†tassa chiamata ISV, il cui ammontare √® molto elevato. Macchine straniere, acquistate in un altro stato almeno un anno prima dell’arrivo in Portogallo, possono essere esentate dal pagamento di questa tassa, solo previa dimostrazione della vostra effettiva residenza nel suddetto stato. Ne ho gi√† parlato qui. Se decidete di importare la vostra auto, quindi, siate preparati alla trafila infinita di procedure burocratiche! D’altro canto, √® anche giusto sapere che¬†l’acquisto di una vettura a Madeira √® mediamente pi√Ļ oneroso che in Italia. Date un’occhiata in rete per farvi un’idea del nuovo e dell’usato. Su questo punto, pertanto, il mio consiglio spassionato √® di valutare attentamente le spese da sostenere, le difficolt√† da affrontare, i benefici in termini di tempo per entrambe le opzioni, e prendere una decisione ponderata in base ai pro ed ai contro.

#5 Armatevi di pazienza.

Non mi stancher√≤ mai di ripetere che la vita, a Madeira, procede¬†com calma. Che √® un’attitudine bellissima, una volta che si √® felicemente installati sull’isola, perch√© si impara a stressarsi di meno, a godersi il tempo libero, ad accettare che il mondo non finir√† solo a causa di una scadenza non rispettata. Per√≤ ci vuole un po’ di tempo, per entrare in questo stato mentale. Se anche voi siete come me, e quando avete un progetto da realizzare¬†volete¬†vederlo completato ora – subito – adesso! Meglio ancora, ieri! Toglietevelo della testa. Oppure allenatevi fin da ora a pensare che, qui a Madeira, il tempo scorre secondo una dimensione completamente diversa.

 

8 pensieri su “5 consigli per trasferirsi a Madeira

  1. Iva says:

    Salve,

    mi potete dare l’indirizzo e mail, della signora, che ha scrito 5 consigli per andare a vivere a Madeira?

    Mi interessa ad andarci a vivere e vorrei il suo contatto se e’ possibile.

    Grazie , Iva.

  2. giulio colombo says:

    a
    Conosco abbastanza bene l’isola, sto studiando (lentamente) il portoghese continentale e vorrei trasferirmi definitivamente a Madeira , meglio se a Funchal. Non riesco a trovare una fonte di informazioni sugli affitti “long term” di appartamenti ammobiliati.
    Non ho molte esigenze.
    Qualcuno è in grado di indicarmi dove rivolgermi?
    Grazie a tutti

    • roberto says:

      Se vuoi spendere poco vedi a canico √® vicino a funchal li gli affitti sono molto pi√Ļ bassi lo so perch√© la mia mamma √® di li e ci vado spesso

  3. Zack says:

    Sono un neo pensionato (che fortuna!), deciso a trasferirsi sicuramente all’estero. Uno deille possibili mete… Madeira. Mi pu√≤ dare un informazione di massima… ovvero quanto occorre, circa, mensilmente, per vivere su l’isola. Una vita normale, senza la pretesa di frequentare il ristorante, tutti i giorni… Grazie!

    • italianiamadeira says:

      Buongiorno Zack, posso dirti che la vita a Madeira costa mediamente meno che in Italia, soprattutto in confronto alle citt√† del nord. Quantificare per√≤ √® difficile, perch√© anche escludendo il “ristorante tutti i giorni” sono troppe le variabili in gioco: tipologia di casa, posizione, mezzi di trasporto.. Ti consiglio di provare a venire una settimana sull’isola e, in base a quelle che sono le tue abitudini, valutare quelle che sarebbero le tue spese! :) Un abbraccio e buona fortuna!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>