machico_italiani a madeira

Perché trasferirsi a Madeira

Come mai avete deciso di stabilirvi proprio a Madeira?” è forse la domanda a cui rispondo più di frequente, dopo “quanti anni ha il tuo cane?” (Considerando che Thai è ancora una cucciola di pochi mesi, al prossimo che mi parla di anni risponderò: va per i diciotto)

Per creare un po’ di fascino, di solito tiro in ballo il destino. In effetti solo il destino può spiegare il colpo di testa che ci ha portato a traslocare su quest’isola. Di sicuro la nostra non è stata una scelta ponderata attentamente, quanto piuttosto un’occasione da prendere al volo. E noi coi trasferimenti dell’ultimo minuto ci sappiamo fare. Persino il mio medico curante mi prende in giro, quando vado a trovarlo per le visite di rito. “Madeira? Ma mi vai a prendere il dengue?”

Per fortuna, dopo quasi un anno di permanenza sull’isola, di buoni motivi per trasferirsi qui ne ho trovati tanti. E ve li posso raccontare.

#1 La vita costa poco. 

Anzi, pochissimo. Una coppia senza troppe aspirazioni al lusso può vivere tranquillamente con 1000€ al mese. D’altro canto, non mancano le strutture per gli amanti del benessere, dagli alberghi alle ville con piscina, dai ristoranti raffinati all’affollato casinò.

#2 Il clima è mite tutto l’anno.

Non a caso, su internet Madeira viene citata come l’isola dell’eterna primavera. Dopo aver superato indenne il sole estivo egiziano e la stagione delle piogge indonesiana, mi godo sfacciatamente sia i 15 gradi invernali sia i 25 estivi, che a Madeira rappresentano i picchi stagionali. E comincio a marzo a lavorare sulla mia abbronzatura, perché il sole, a queste latitudini marocchine, arrostisce tutto l’anno.

#3 Lo stile di vita europeo.

A Madeira si trova tutto ciò che occorre per vivere una vita confortevole. Grandi supermercati, ristoranti stranieri (dall’italiano al libanese), almeno un cinema multisala (che trasmette film in lingua originale sottotitolati in portoghese), teatri, musei, eventi culturali, mostre fotografiche, numerosi negozi in cui fare shopping e prodotti italiani a costi contenuti (persino parmigiano e mozzarella di bufala al supermercato!). Questo punto può sembrare banale ai più, ma – di nuovo – dopo aver vissuto nel deserto egiziano e su un’isoletta del Borneo ho imparato ad apprezzare il comfort della vita europea!

#4 La natura incontaminata e la vita all’aria aperta.

Cieli tersi e aria pulita riflettono la vera sostanza di Madeira, che è una sorta di polmone verde in mezzo all’Atlantico. Nonostante gli isolani si lamentino del “traffico congestionato” di Funchal (andate a farvi un giro a Roma o Milano e ne riparliamo…), noi immigrati potremo sempre apprezzare la freschezza del vento ed i profumi dei fiori anche nel cuore della città. In più, dopo una settimana di lavoro in ufficio, bastano pochi minuti per incamminarsi lungo una levada, stendersi su una spiaggia o ammirare il panorama da un miradouro. Sono i momenti che mi riempiono di pace e serenità! (Sempre ammesso che Thai non sganci una bomba mefitica con tempismo perfetto)

#5 L’ospitalità e la cordialità dei madeirensi.

Nel corso di questi primi dieci mesi non posso dire di aver mai incontrato un madeirense scontroso, maleducato o maldisposto. Al contrario, ho visto offrirmi i più svariati favori, dai passaggi in macchina all’aeroporto ad una nuova cuccia per il cane. Chiedo informazioni per un passaggio burocratico, ed ecco che il mio vicino si attiva per chiamare suo cugino che lavora proprio nell’ufficio che serve a me in modo da sveltire la mia pratica (ebbene sì, anche da queste parti il mondo gira così…!).

#6 Quest’ultimo lo dedico tutto al mio medico, che si preoccupa per la mia salute ed è quello che mi ha vaccinato contro l’epatite e la malaria: dottore non si preoccupi, la notizia è recente ma verificata, il dengue a Madeira non c’è più!

Madeira sem casos de dengue – Portugal – DN

22 pensieri su “Perché trasferirsi a Madeira

  1. Federica Colombo says:

    Interessante blog e… tanta simpatia! Già Madeira mi piaceva… così mi viene ancora più voglia di rivisitarla e trasferirmi! Così non sarete gli unici italiani (forse?!?!) ad essere sull’isola!

    • italianiamadeira says:

      Ciao Claudia! Grazie per essere passata dal blog! Essendo biologa e lavorando nel turismo non so proprio dirti riguardo all’occupazione nell’architettura… Però conosco un paio di persone che lavorano nel campo del design e rendering, posso sentire cosa mi dicono. Di sicuro qui c’è futuro per tutti quelli che hanno voglia di reinventarsi, di spazio per nuove idee e sviluppi secondo me ce n’è tanto. Tu di cosa ti occupi nello specifico? (O di cosa vorresti occuparti?) :)

  2. Mark says:

    Ciao, ti faccio due domande particolari, la prima è come state messi a vento? e la seconda esistono ultraleggeri per i turisti che tu sappia? Grazie :-)

  3. italianiamadeira says:

    Ciao Andrea! Come procede il trasferimento? Ormai con le date ci siamo.. Allora, ci incontreremo presto? Per kung fu e shiatzu davvero non saprei, quello che posso dirti è che ci sono diverse spa specializzate nelle più varie tecniche di massaggio, e naturalmente anche palestre e centri sportivi non mancano.. Fammi sapere se sei in dirittura d’arrivo! In bocca al lupo!

  4. Ilaria says:

    Buongiorno,

    per trasferirsi a Madeira con il proprio cane, che documenti bisogna avere e come funziona?C’è qualcuno che può darmi piu info possibili in merito per favore?

    Grazie mille,
    Ilaria

    • italianiamadeira says:

      Ciao Ilaria! Per il trasferimento funziona come in qualunque altro paese europeo: l’animale deve essere provvisto di passaporto europeo, microchip e vaccini, in particolare attenzione all’antirabbica se il tuo cane è un cucciolo, perché non può farla prima di tre mesi di età. Io mi ero munita anche di certificato medico di buona salute rilasciato dal veterinario, anche se alla fine non mi è mai stato chiesto. Per il viaggio in aereo, fai riferimento al sito della compagnia aerea in questione per quanto riguarda i limiti di peso per il trasporto in stiva o in cabina. Io avevo scelto di volare con Edelweiss da Zurigo, ma semplicemente per evitare di fare scalo a Lisbona ed imporre quindi due voli consecutivi a Thai, che aveva appunti solo tre mesi e mezzo.
      Una volta arrivata, scegli un veterinario (personalmente ti consiglierei VetMadeira, a Funchal, una clinica che ha aperto da poco e gestita da professionale giovane, competente ed amichevole) per poter effettuare il passaggio di residenza e l’iscrizione all’anagrafe canina portoghese. Naturalmente, dovrai prima munirti tu stessa del certificato di residenza a Madeira! Eventuali altri vaccini relativi a parassiti locali ti verranno consigliati direttamente dal vet.
      Fammi sapere se arrivi a Madeira in compagnia canina, che magari facciamo incontrare i nostri quadrupedi! 😉 Buon viaggio!

  5. Debora says:

    È un anno che con la Mia famiglia vorremmo trasferirci a Madeira. Ma in verità quanto soldi chi vogliono per il primo passo? ??????aprendo un attività in proprio. ?io estetista da 20 anni mio marito lavanderie a gettoni!!!!grassssie

    • italianiamadeira says:

      Ciao Debora! mi fai una domanda difficile, ovviamente il capitale iniziale per aprire una nuova attività varia moltissimo in base al tipo di attività stessa e a mille altri fattori. Ti consiglio di cominciare ad informarti in Italia, e poi eventualmente provare a contattare dei fornitori in Portogallo. Io ti posso aiutare solo sui passi che ho compiuto anch’io, per esempio come fare per aprire una società a Madeira (e quanto costa). Ne parlo qui.
      Se hai bisogno di altri consigli sulla situazione lavorativa da queste parti, scrivimi in privato e ti passerò qualche contatto!
      Un abbraccio ed in bocca al lupo, vi aspettiamo a Madeira!

  6. Veronica says:

    Ciao!io e la mia famiglia(compagno e due bimbi)desideriamo trasferirci a Madeira in intaglia abbiamo un nostro locale bar tavola calda ben avviato e vorremo continuare a lavorare in questo campo ci sono buone opportunità?quali passi mi consigli?Grazie
    Veronica

    • italianiamadeira says:

      Ciao Veronica! Per prima cosa ti consiglierei di venire a visitare l’isola, se già non lo avete fatto, anche e soprattutto pr cercare contatti ed informazioni concrete riguardo al campo della ristorazione (magari parlare con chi ha già aperto, o lavora nello stesso settore). E poi tanto dipende da cosa vorreste fare voi: aprire una nuova attività oppure lavorare come dipendenti? Come siete messi con le lingue straniere? Un saluto ed un grande in bocca al lupo per ora! :)

      • Veronica says:

        Ciao Grazie della risposta!Ma io volevo un suggerimento proprio se aprire direttamente qualcosa di nostro o fare prima un po di gavetta!!io parlo molto bene francese e me la cavo con inglese e dpagnolo e da quando abbiamo pensato a Madeira di cui siamo rimasti innamorati durante un viaggio sto studiando un po di portoghese!

        • italianiamadeira says:

          Personalmente ritengo che Madeira offra buone opportunità a chi vuole investire ed aprire qualcosa di nuovo. Certo non bisogna dimenticare che anche qui – come in qualunque altro posto – è importante avere le idee chiare, studiare una strategia, fare un bilancio delle risorse economiche a disposizione, e soprattutto avere le capacità, l’entusiasmo e le idee per offrire un servizio di qualità. Detto ciò, magari prima di lanciarsi in un’avventura del genere potrebbe non essere una cattiva idea tastare il terreno facendo un po’ di gavetta. Poi considera che questi consigli, dati da una che ha preso la decisione di aprire la propria attività dopo un’attenta riflessione di appena una settimana, vanno presi un po’ con le pinze! 😉

  7. Rossana Buzzi says:

    Ciao, ho visitato anni fa Madeira e mi è piaciuta un sacco! Sto valutando l’ipotesi di trasferirmi all’estero, per ovvie ragioni di sopravvivenza!! Qui in Italia percepisco una pensione netta di 950 euro, e vorrei sapere se li potrei avere una vita dignitosa e tranquilla, senza pensare ad arrivare alla fine del mese. Verrei da sola, quindi non dovrei avere tante spese.
    Grazie:
    Rossana

    • italianiamadeira says:

      Ciao Rossana, così a spanne ti direi di sì, che potresti vivere serenamente. In bocca al lupo per i tuoi progetti!

    • Ornella says:

      Ciao Rosanna ti scrivo dalla sardegna. Vorrei delle informazioni riguardo ai lavori stagionali nella capitale di madeira.lavoro nel settore turistico alberghiero. Mi piacerebbe fare un esperienza in quest’isola. Tu sapresti darmi delle indicazioni al riguardo? Mi chiamo Ornella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>